STUDIO LAFFUSA

Circolare 5: PROROGA DELLE DETRAZIONI SUGLI IMMOBILI E NUOVE DETRAZIONI IRPEF IN VIGORE DAL 2017

proroga immobili

Con la Legge di Bilancio per l’anno 2017 sono state prorogate
la detrazione Irpef del 50% in tema di interventi di recupero/ristrutturazione degli edifici esistenti,
la detrazione Irpef/Ires del 65% in tema di interventi di riqualificazione energetica
la detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici: per quest’ultima agevolazione la detrazione (c.d. “bonus arredi”) sarà riconosciuta per le spese sostenute nel 2017 solamente in presenza di intervento edilizio di recupero/ristrutturazione iniziato in data successiva al 1° gennaio 2016.
Gli interventi di riqualificazione energetica sui condomìni fruiscono dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 di detrazioni maggiorate rispetto al 65% commisurate all’entità dei lavori e ai risultati raggiunti.
Per quanto riguarda la messa in sicurezza antisismica nelle zone sismiche 1, 2 e 3 la detrazione del 50% sarà valida dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021, con recupero dell’ammontare della detrazione in 5 anni anziché i 10 anni previsti ordinariamente per gli interventi di recupero/ristrutturazione e per gli interventi di riqualificazione energetica.

Leggi tutto...

Circolare 3:DAL 1° GENNAIO 2017 SCATTA LA SOPPRESSIONE E L’ACCORPAMENTO PER ALCUNI CODICI TRIBUTO DA UTILIZZARE NEI MODELLI F24

556deabcfdb94e043837da19

Circolare 3 del 11/01/2017
Con la risoluzione n. 13/E del 17 marzo 2016 l’Agenzia delle entrate ha reso noto che, a seguito di un processo di revisione, dal 1° gennaio 2017 sono stati soppressi una parte dei codici tributo attualmente utilizzati per la compilazione dei modelli F24 a seguito della confluenza degli stessi in altri codici tributo.
Oltre ad alcuni codici tributo inerenti le retribuzioni e le pensioni per le regioni Sardegna, Sicilia e Valle d’Aosta, risulta di particolare importanza per i datori di lavoro, committenti e sostituti di imposta la confluenza in altri dei seguenti codici tributo utilizzati fino al 31 dicembre 2016: 1004, 1013, 1033, 1685, 1686, 1038, 3815 e 111E.

I codici tributo da utilizzare in sostituzione di quelli soppressi
In riferimento ai versamenti delle ritenute operate ai sensi degli articoli 23, 25-bis e 29, D.P.R. 600/1973 e delle somme trattenute ai sensi dell’articolo 50, D.Lgs. 446/1997, i codici tributo attualmente esistenti sono stati sottoposti ad un processo di revisione rivolto alla riduzione del loro numero complessivo ed all’aggiornamento della loro denominazione. I vecchi codici tributo non potranno più essere utilizzati su deleghe F24 presentate in data successiva al 1° gennaio 2017.

Leggi tutto...