STUDIO LAFFUSA

Circolare 11/2013

Ai gentili Clienti

Loro sedi

 

Circolare 11.2013

 

 

Oggetto: DAL 30 GIUGNO POSSIBILE INVIARE PEC ANCHE ALLE DITTE INDIVIDUALI

 

 

 

L'art.5 del D.L. n.179/12 ha esteso l'obbligo di dotarsi di un indirizzo di Posta Elettronica Certificata - Pec, alle imprese individuali.

 

In particolare il citato articolo ha previsto che anche le imprese individuali attive e non soggette a procedura concorsuale debbano dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata entro il 30 giugno 2013, da comunicarsi in CCIAA obbligatoriamente entro tale data.

 

Ad oggi sono quindi soggetti all’obbligo di dotarsi di un indirizzo Pec:

Ü  tutte le imprese costituite in forma societaria,

Ü  tutti i professionisti iscritti in albi istituiti con leggi dello Stato e le Pubbliche Amministrazioni.

 

Æ

Dal 30 giugno 2013 tale obbligo ricadrà anche sulle ditte individuali. 

 

Restano esclusi da tale obbligo gli esercenti attività professionali privi di albi e gli enti di tipo associativo.

Tenuto conto che le comunicazioni effettuate tramite indirizzo di posta elettronica certificata acquisiscono valenza legale e quindi corrispondono ad una notifica effettuata con lettera raccomandata A.R., considerando anche che indubbi sono i vantaggi della notifica tramite posta elettronica certificata:

Ü  certezza della consegna,

Ü  velocità e semplicità d’invio,

Ü  risparmio economico,

Ü  possibilità di re-invio immediato,

Ü  immediata tracciabilità della spedizione.

e che lo strumento dal 30 giugno sarà utilizzabile nei confronti di un numero elevato di referenti aziendali, riteniamo opportuno richiamare l’attenzione sulla necessità di utilizzare la posta elettronica certificata ogni qual volta l’azienda debba effettuare comunicazioni o inviare documenti di rilievo. 

Ai fini della facilitazione di utilizzo della posta elettronica certificata il citato D.L. n.179/12 ha previsto l’istituzione di un “Indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata (INI-Pec) delle imprese e dei professionisti”.

L’elenco pubblico sarà accessibile via web:

Æ  alle pubbliche amministrazioni;

Æ  ai professionisti;

Æ  alle imprese;

Æ  ai cittadini.

 

 

Lo Studio rimane a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.

Cordiali saluti.

Lo  Studio

 

Bologna 10.04.2013

 

documento originale

primi sui motori con e-max